pagina iniziale sitemap impressum disclaimer contatto D F I

Argomentario: opportunità e limiti delle misurazioni dell’ANQ

L'ANQ ha un obbligo di diligenza scientifica e di trasparenza. Per questa ragione, annette grande importanza alla correttezza dei confronti tra ospedali e cliniche: rinunciamo per esempio espressamente a stilare graduatorie come se ne trovano su portali di confronto tra nosocomi, in quanto la rappresentatività dei risultati può variare molto secondo il settore e lo strumento/il metodo. L'ANQ ha quindi deciso di illustrare in un argomentario opportunità e limiti delle misurazioni e prega partner e offerenti di motori di ricerca ospedalieri, di menzionare tale documento nelle loro comunicazioni.

Piano di misura riabilitazione

Nell’estate 2011, l’ANQ ha allestito una prima versione del concetto di attuazione per le misure nazionali della qualità nei settori della riabilitazione muscolo-scheletrica e neurologica e della riabilitazione cardiologica e pneumologica basato sui risultati dei progetti pilota. Tale concetto è stato ultimato nell'inverno 2011/2012. Il 27 marzo 2012 il Comitato dell'ANQ ha approvato il piano nazionale di misurazione della qualità per la riabilitazione. Questo piano è stato approvato e sostenuto anche da SW!SS REHA e da tutte le principali società svizzere di categoria (GSR, SSNR, SSMFR, GSRC, CI Cardiologia, SSP).

Il piano di misurazione per la riabilitazione contiene un modulo generale et due moduli concernente organi specifici. Nel settembre 2012 il Comitato dell’ANQ a confermato in una dichiarazione d’intenti (PDF, 148K), che, su richiesta, verrà presa in esame a medio termine l'integrazione nel piano di misurazione per la riabilitazione di altri moduli per la riabilitazione non concernente organi specifici e che si lavorerà nell'ottica di un ampliamento in questo senso del piano di misurazione per la riabilitazione. Nella misura in cui viene considerato un ampliamento del piano di misurazione per la riabilitazione, occorre tenere conto anche dei risultati dello sviluppo del documento “DefReha” lanciato da H+. Fino all'integrazione di altri moduli nel piano di misurazione per la riabilitazione, il manuale sulla procedura dell'ANQ riguardante le misurazioni nella riabilitazione disciplina come segue (soluzione transitoria) l'utilizzo degli strumenti degli istituti con un'offerta di prestazioni non concernente organi specifici (per esempio il Centre de traitements et de réadaptation, CTR).

Le misure obbligatorie incominceranno il inizio del 2013 e concerneranno una cinquantina di cliniche di riabilitazione con quasi 60'000 dimissioni l’anno.

Le misure outcome vanno effettuate al momento dell’entrata e della dimissione. Secondo lo strumento, il rilevamento dei dati spetta al personale della clinica (valutazione da parte dei medici, del personale infermieristico, dei terapisti ecc.) o ai pazienti (autovalutazione). Gli strumenti saranno messi a disposizione in tre lingue ufficiali (italiano, francese, tedesco).

La partecipazione alle misure outcome è obbligatoria per le cliniche di riabilitazione che hanno sottoscritto il contratto nazionale di qualità. L’adesione a tale contratto è parte integrante delle convenzioni tariffarie con gli assicuratori e dei mandati cantonali di prestazione. Le cliniche possono presentare richieste di dispensa dalle misure. Nel quadro dell’introduzione degli strumenti di misura, sono previsti corsi di formazione, considerato soprattutto il fatto che le misure outcome consentiranno di effettuare confronti rilevanti tra le cliniche.

Concetto di analisi